Come dipingere quadro moderno ad olio


In questa guida su come dipingere un quadro moderno ad olio voglio mostrarvi la tecnica basilare per creare il vostro dipinto personale.

Anzitutto il traguardo che vogliamo raggiungere è sopratutto Originalità, buona tecnica e del tempo passato piacevolmente.

Procediamo…

dipingere-olio-su-tela-quadro-astratto

Materiali

Per dipingere un quadro abbiamo bisogno di una tela, colori ad olio, acquaragia (solvente) per la pulizia dei colori, pennelli.

colori-ad-olio-maimeri-classico-trementina-pennello

Set Tele

Come tela, se siete fortunati riuscite a trovare un set di 5 tele di diversa misura a soli 9.99€, al Lidl. Precisamente vi sto parlando del seguente prodotto.

Link prodotto (Non so se questo link resterà attivo oppure verrà tolto a fine promozione)

set-tele-lidl

Molto comode queste tele in quanto ci offrono la possibilità di dipingere anche ai lati, evitando così di creare opere da incorniciare, ma possiamo lasciarle benissimo senza cornice.

(B = Base, H = Altezza, P = Profondità)

B 18 x H 24 x P 1,6 cm
B 24 x H 30 x P 1,6 cm
B 30 x H 40 x P 1,6 cm
B 40 x H 50 x P 1,6 cm
B 50 x H 70 x P 1,8 cm

Colori ad olio

I colori ad olio che ho utilizzato sono la linea Classico della Maimeri, di sicura qualità, possiamo trovarli nelle seguenti tinte:

colori-ad-olio-maimeri-classico

scheda-colori-olio-maimeri-classico

Io per l’occasione ho utilizzato:

  • Bianco di titanio – 018
  • Nero d’avorio – 535
  • Blu oltremare chiaro – 391
  • Giallo di cadmio limone – 082
  • Vermiglione scuro – 285
  • Verde di cadmio – 307

Trementina Maimeri

Inoltre per allungare il colore e renderlo più fluido utilizziamo l’Essenza di Trementina Rettificata – Maimeri, si tratta di un estratto di origine vegetale, solvente tradizionale della pittura a olio. Evaporazione medio-lenta, è sensibile alla luce e all’aria. Adatto anche alla pulizia dei pennelli.

trementina-dipinto-ad-olio

Acquaragia

Si tratta anch’esso di un solvente per la pittura ad olio, sempre a base di trementina è molto utilizzato per diluire i colori o pulire i pennelli. Solitamente io la utilizzo per la pulizia dei pennelli, in quanto preferisco diluire i colori con il prodotto Maimeri.

acquaragia-sole

Procediamo con il tutorial

L’idea

Il primo passo è avere l’idea, base fondamentale per partire con la creazione di un opera.

Il mio consiglio è quello di iniziare inquadrando uno stile artistico che piace, e che magari rientra nelle vostre possibilità e tecniche.

Se vi spingete troppo oltre potreste non riuscire a completare la vostra opera, o magari non ottenere il risultato voluto.

Per cui iniziate da un astratto moderno (dove l’errore è invisibile agli occhi di tutti tranne che a voi che l’avete commesso! ).

Risalire all’origine

Dopo aver inquadrato uno stile, ragionate sulla tecnica che è stata utilizzata, e cercate di risalire passo per passo all’origine della creazione.

Cercate di ripercorrere i passi dell’artista che avete preso come esempio, nel mio caso ho seguito le orme di Juan Gris, arstista del primo 900′.

Juan_Gris_-_Still_Life_with_Fruit_Dish_and_Mandolin

Licenza: PD-ART-LIFE-70 (0pera in dominio pubblico)

Cosa ho scoperto?

Ho notato che i disegni da lui composti, nonostante molto astratti, si riusciva sempre ad individuare il tema.

Per cui ho pensato che fossero molto riconoscibili i colori e alcune forme.

Ma le forme riconoscibili non sono riprese a caso, quelle forme erano proprio le più rappresentative di una particolare tematica o soggetto.

Per cui forte di queste idee, ho iniziato a creare il primo schizzo.

Man mano che disegnavo ho intuito altre particolarità tecniche utilizzate dall’autore e mi son allineato al suo fare.

Video Guida

A questo punto conviene procedere visivamente, vi consiglio di seguire il video Speed Paint Parte 1, che non è parlato ma fa intendere come e quali sono i passi da seguire per dipingere un quadro moderno ad olio… 🙂

Dopo aver finito di dipingere il quadro con i colori ad olio, abbiamo atteso diversi giorni per lasciar seccare il colore.

A questo punto è giunto il momento di rifinire i dettagli, grazie ad un pennarello nero indelebile.

Perché il pennarello e non il pennello?

In questo caso ricerco una linea omogenea negli spessori, per cui ho scelto un pennarello a punta dura.

Altrimenti con il pennello la linea sarebbe più o meno spessa in relazione con la pressione fatta sul pennello stesso.

Spero che la guida vi sia piaciuta, vi aspetto alla prossima, sempre su pittorifamosi.it.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta