Il fumetto – Corso di disegno

fumetti

Il fumetto – Corso di disegno

Il fumetto, al pari di un quadro o di una qualsiasi composizione artistica capace di esprimere il sentire dell’artista, è da considerarsi un’arte. Il fumetto inoltre è diventato nell’ultimo secolo una forma di comunicazione assolutamente originale, che usa l’icona per rappresentare la realtà, ma che si sviluppa sopratutto tramite la fantasia, sia di chi lo crea ma anche di chi lo legge.

L’arte del fumetto è definibile come forma letteraria che utilizza l’immagine grafica e la scrittura e avvalendosi di un supporto come la pagina vengono narrate storie attraverso l’immagine.

L’intera sequenza progressiva di disegni separati tra loro compongono una tavola, mentre il riquadro contenente la singola scena e’ chiamato vignetta.

Le definizioni di fumetto di Topffer e McCloud – Corso di disegno

Cosa occorre per creare un fumetto – Corso di disegno ( parte prima)

Come creare un fumetto – Corso di disegno (in costruzione)

Disegno umoristico – Corso di disegno

Disegno animato – Corso di disegno

Il fumetto è il termine italiano con cui indichiamo quest’arte, e deriva dal fatto che le parole compaiono in spazi definiti molto simili a sbuffi di fumo, che in lingua inglese si presentano con il termine di balloon.

Negli USA e nei paesi anglofoni i fumetti sono indicati come comics, in Giappone vengono chiamati manga ossia “immagini buffe“, in Francia sono chiamati bande dessinée ossia “strisce disegnate“.

Sono diverse le nazioni che rivendicano la primigenitura del fumetto.

Così la Gran Bretagna con Charles Henry Ross creatore di “Ally Sloper” nel 1867.

La Francia con Georges Colomb creatore di “La famille Fenouillard” nel 1889.

La Germania con Wilhelm Busch creatore di “Max und Moritz” nel 1865.

La Svizzera con Rodolphe Topffer creatore di “Monsieur Jabot” nel 1833.

Gli Stati Uniti con Richard Outcault creatore di “Yellow Kid” nel 1895 e James Swinnerton con “Little Bears” nel 1892.

Tuttavia è opportuno puntare l’attenzione su Rodolphe Topffer, in quanto è nel 1827 che il maestro di scuola svizzero inizia la realizzazione dei “Sette racconti per immagini” successivamente stampati nel 1833. A conferma di questo, Gianfranco Goria, uno dei maggiori studiosi di fumetto scrisse:

“Circa le origini della Letteratura Disegnata e nello specifico del “fumetto moderno“, la data ufficiale è oramai spostata al 1827/1833, con la realizzazione e la stampa delle prime storie dello svizzero Topffer.”

Immagine creata da  Sam Howzit