Bilanciamento del bianco: Esempio pratico e consigli


Dopo aver scritto la guida su come utilizzare il bilanciamento del bianco, e come gestire le luci dalle diverse temperature, voglio farvi un piccolo esempio pratico.

Ieri sera, per scattare alcune foto in casa, ho configurato il bilanciamento del bianco in relazione alla luminosità delle lampade al tungsteno ( Opzione presente tra quelle predefinite di una fotocamera Reflex).

Questa mattina, con la luce del sole che proveniva dalla finestra, ho acceso la fotocamera, e si vedeva così:

Infatti, questo effetto luce blu non è casuale ma accade quando si utilizza il Bilanciamento del bianco Tungsteno in presenza di luce diurna!

Nel caso contrario invece, se utilizziamo il Bilanciamento del bianco Luce diurna, in presenza di una fonte luminosa al Tungsteno (Lampade di casa), la colorazione della luce in fotografia sarà arancio.

Consigli

Bilanciare il bianco, in presenza della fonte luminosa utilizzando il procedimento manuale descritto nella guida al Bilanciamento del bianco, può non soddisfarci a pieno. Infatti immaginiamo di essere in un bosco, di avere una luce solare al tramonto, quindi abbastanza calda.

Se bilanciamo il bianco con la tecnica del foglio bianco, nelle nostre fotografie il colore caldo e dorato della luce, finirà per diventare bianco chiaro e si perderà tutta quell’atmosfera paradisiaca come in questa fotografia:

Per risolvere il problema, esistono diverse strade possibili che possono essere seguite anche congiuntamente.

Bilanciamento del bianco – Consigli per una resa professionale

Per ottenere la luce del colore che più desideriamo, e quindi non bianca, possiamo ottimizzare il bilanciamento del bianco in tre diversi modi:

  • Utilizzando le impostazioni predefinite di bilanciamento al tramonto, ma spesso e volentieri può capitare che la realtà viene troppo distorta.
  • Effettuando il bilanciamento del bianco, poco prima del tramonto, quando la luce può essere considerata ancora Diurna (5,000 K) anziché da Tramonto ( più calda 4,000k), in questo modo le foto scattate al tramonto avranno una lieve colorazione dorata.
  • Ma meglio ancora, effettuando il bilanciamento del bianco al momento, e magari alterando esclusivamente lo stile dei colori come meglio preferiamo. Infatti dagli stili è possibile personalizzare Tonalità, Contrasto, Saturazione e orientamento dei toni, verso il rosso o verso il giallo.
    Inoltre possiamo sempre personalizzare l’orientamento tonale del bilanciamento del bianco tramite il pannello di controllo e le impostazioni SHIFT/BKT WB che vedremo in seguito.
Esempio pratico al terzo metodo

1- Dopo aver visto che la fotografia ha una luce diversa da quella presente nella realtà, personalizziamo il bilanciamento del bianco. Seguiamo la procedura presente nell’articolo guida.

2- Quindi Scattiamo una fotografia di un foglio bianco, assicurandoci di posizionare il bilanciamento su AUTOMATICO, e carichiamo l’immagine come bilanciamento personalizzato. La colorazione del foglio tende al grigio, perché la luce non era abbastanza forte e utilizzando lo zoom su 55mm l’immagine tende a scurirsi ancora maggiormente. Tuttavia il problema non sussiste, se consideriamo il fatto che il foglio professionale per la configurazione del bianco è di un grigio al 19%.

3- Successivamente gestiamo le tonalità del WB grazie alle impostazioni SHIFT/BKT WB.

 

4- Possiamo inoltre scegliere diversi stili di fotografia, tra i presenti:

Automatico

Standard

Ritratto

Paesaggio

Immagine fedele

Personalizzato

Di ognuno di questi stili possiamo modificare la Nitidezza, la Saturazione, il contrasto, e l’orientamento tonale, verso i rossi e verso i gialli. In particolare notate le differenze sottili della luce, a volte tendente verso i blu altre volte verso i gialli, e se focalizzate l’attenzione sul panno rosso, noterete una netta differenza tra una configurazione e l’altra.

Spero di esservi stato utile, mettete in pratica i nuovi insegnamenti e Buone foto! :)

Se avete dubbi o volete chiarire qualcosa utilizzate il modulo commenti posto in fondo all’articolo.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta